25 Novembre , giornata contro la violenza delle donne, intitolata alle tres Hermanas Mirabal, tre donne molto care a Coloresperanza

25 Novembre , giornata contro la violenza delle donne, intitolata alle tres Hermanas Mirabal, tre donne molto care a Coloresperanza

le 3 sorelle Mirabal     25 Novembre 

Il 25 novembre si commemora la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.  La data e’ in onore alle tre sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal, massacrate dal dittatore Trujillo,  il 25 novembre 1960, perche’ oppositrici del regime, in Repubblica Dominicana. 

Jaime David Fernandez Mirabal, un figlio della quarta sorella “Dede”Mirabal , ha ricoperto la carica di vicepresidente della Repubblica dal 1996 al 2000, successivamente ministro dell’ambiente e dello sport.

La nostra associazione collabora da anni con Jaime David Fernandez  Mirabal, in Salcedo, su molti progetti come quelli legati alla scuola , all’assistenza sociale, alla difesa dei diritti della donna, al centro di sostegno alle  vittime di violenza,  all’umanizzazione del carcere inteso per il  recupero delle persone.

 

Jaime David Fernandez Mirabal

Giovedi 18 Aprile 2019, saluto a Beatrice

Stamattina abbiamo salutato per l’ultima volta la nostra amica e socia Beatrice Esposito.

Da anni attiva all’interno dell’associazione, e’ stata colpita da un male incurabile ai primi di febbraio: un tempo brevissimo che lei ha vissuto nella consapevolezza della sua situazione, non mancando di dispensare comunque il suo buonumore e la sua ironia a chi l’ha incontrata.

Grazie Beatrice, sei sempre con tutti noi.

Serata 10° anniversario di Coloresperanza

Venerdi 14 Dicembre 2018 : una serata davvero importante, è stato emozionante ripercorrere 10 anni di attività ricordando le persone con le quali abbiamo camminato. Sono i risultati che ci incoraggiano e ci dicono che stiamo operando nel  modo giusto: lavorare con la gente per la gente: nelle scuole comunitarie sostenendo attività di formazione e le strutture, coinvolgendo i carcerati nella realizzazione dei banchi solidali, aiutando lo sviluppo delle scuole di appoggio alla diversità per le persone con difficoltà fisiche e psichiche, sostenendo il progetto di Eva di fornire una casa e il calore di una  famiglia ai ragazzi che non ce l’hanno, fissando in due libri l’esperienza di anni di collaborazione, operando sul territorio nazionale per il rilancio della vita sociale di zone della grande metropoli di Milano, e tantissimo altro. Roberto e Gladis ci hanno accompagnato in questo racconto e ricordato quanto ci può impegnare per il futuro, nella educazione e nel sociale. Un grazie davvero sincero a tutti i presenti alla serata, a Helga , Silvana, Lourdes, Gaia, Viviana, Clara, Cesare, Anna, Rosella, Lourdes, Gaia, Mar e Walter e Claudio dell’associazione Cernobyl 26 Aprile, le Acli con Gianpaolo Roberto Roberta Luigi, gli amici di Vivere, alle associazioni presenti, a quelli che si sono impegnati a fondo per la riuscita della serata, Serina con tutta la famiglia, i viaggiatori della Repubblica Dominicana, gli amici di Vivere Cernusco, e tanti altri e a chi ci sostiene con le proprie donazioni, mettendoci in condizione di incidere efficacemente sul vissuto delle persone, sul miglioramento delle regole sociali e sul territorio, nel passato e, siamo certi, per i prossimi dieci anni.

Venerdi 14 Dicembre 2018 , serata, con il 10° anniversario di Coloresperanza

 Venerdi , a Cernusco sN , 14 Dicembre 2018 sera alle 20.00 , festeggeremo il 10 ° anniversario di fondazione di Coloresperanza.

Contattateci e comunicate la vostra adesione.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

 

Dieci non è solo una cifra tonda , che evoca la circolarità di un percorso che non si è mai fermato e non intende certo fermarsi qui!

Dieci anni sono migliaia di giorni di esperienze , lavoro , volontariato , decine e decine di persone che hanno attraversato la strada con noi, percorso parte o tutta di questa lunga avventura !

Dieci anni sono tantissimi progetti, ovvero idee e obiettivi che si sono concretizzati in azioni , grazie alla serietà e professionalità delle risorse umane che hanno collaborato con noi e tuttora stanno collaborando!
E i tanti Enti finanziatori , privati e pubblici , che hanno investito nelle nostre iniziative !

Leggi tuttoVenerdi 14 Dicembre 2018 , serata, con il 10° anniversario di Coloresperanza

25 Novembre , giornata contro la violenza delle donne, intitolata alle tres Hermanas Mirabal, tre donne molto care a Coloresperanza

le 3 sorelle Mirabal     25 Novembre 2018

Il 25 novembre si commemora la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.  La data e’ in onore alle tre sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal, massacrate dal dittatore Trujillo,  il 25 novembre 1960, perche’ oppositrici del regime, in Repubblica Dominicana. 

Jaime David Fernandez Mirabal, durante la consegna delle mucche alle famiglie di bambini disabili, Salcedo, Agosto 2017

Jaime David Fernandez Mirabal, un figlio della quarta sorella “Dede”Mirabal , ha ricoperto la carica di vicepresidente della Repubblica dal 1996 al 2000, successivamente ministro dell’ambiente e dello sport.

La nostra associazione collabora da anni con Jaime David Fernandez  Mirabal, in Salcedo, su molti progetti come quelli legati alla scuola , all’assistenza sociale, alla difesa dei diritti della donna, al centro di sostegno alle  vittime di violenza,  all’umanizzazione del carcere inteso per il  recupero delle persone.

Noi ci crediamo: Fare con gli altri per gli altri

Presentazione del lavoro di gruppo del progetto e realizzazione di una macchina pneumatica, nel Liceo Cientifico di Salcedo

26 Agosto 2018
Coloresperanza
 da oltre 10 anni sostiene progetti di sviluppo con l’obiettivo di incidere concretamente nel tessuto sociale grazie  all’opera diretta dei nostri soci. Ci fa piacere condividere una esperienza di nostri  soci, segno tangibile di  quanto crediamo: Fare, Fare bene, Fare con Intelligenza, Fare con gli Altri per gli Altri. Ci scrivono dalla Repubblica Dominicana:

“Qualche anno fa , Gladis ed io con il nostro bimbo di qualche mese, decidemmo di dedicare un periodo delle nostra vita all’opera di volontariato nella più piccola delle province della Repubblica Dominica, la Hermanas Mirabal, spinti dalla possibilità di contribuire allo sviluppo di questa regione.
Abbiamo scelto il progetto, il programma, il metodo.
Dagli anni 90, infatti, in questa provincia si sperimenta qualcosa di unico nell’isola: un sistema di pianificazione concertata in un’ottica di sviluppo locale integrale con l’idea di sperimentare soluzioni di welfare innovative.
Operare qui, per noi, significava poter migliorare la vita delle persone che incrociavamo nei vari progetti, ma soprattutto sperimentare modelli che potessero essere replicati in altre parti dell’isola.
La  “Scuola d’appoggio alla diversità” e’ stata completamente trasformata, grazie alla direzione di Gladis, sviluppando un approccio focalizzato all’autonomia e all’integrazione dei bambini con necessità educative sociali, portando le scuole da 2 a 4, delocalizzandole per essere piu’ vicine ai luoghi dove vivono le persone che la frequentano, creando un equipe di professionisti completamente rinnovata, grazie anche all’apporto formativo di Montse anch’essa nostra volontaria . Ora e’ iniziata una nuova avventura con l’obiettivo di trasformare una scuola elementare tradizionale in un centro educativo modello.
Io ho iniziato a operare in Oficina Tecnica Provincial, l’organo di pianificazione e coordinamento del processo di sviluppo, coordinandola  per un periodo, per poi passare a dirigere il primo liceo scientifico dominicano, una scuola pubblica focalizzata nell’insegnamento di scienza, matematica, arte e lingue straniere, che è stato oggetto di studio da parte del ministero d’educazione (che ci ha dichiarati centro d’eccellenza), organizzazioni private (che mi hanno identificato come miglior preside di America Latina nel 2017 per il carattere innovativo dell’esperienza) e organismi internazionali come la Banca di Sviluppo Americana (BID).
Grazie alla visione di due persone di Salcedo, Jaime David Fernandez Mirabal e Luciano Bertozzo questa piccola provincia  ha saputo tracciare concretamente dei modelli innovativi di intervento locale, esempi per tutta la Repubblica Dominicana, di cui anche noi ci sentiamo un po’ parte col nostro contributo . Roberto.”