Coloresperanza: animazione interculturale in biblioteca civica- Sabato 1 Giugno 2024-culture in festival

Kune ( INSIEME , nella lingua Esperanto) – Culture in festival a Cernusco

Questa mattina, sabato 1 giugno 2024, animazione per bambini in biblioteca civica ,a cura di Coloresperanza.

Racconto di Favole dalla Cina e dall’ Africa animate dai personaggi in maschera, poi lettura della favola Farfalle e Liberta’ , tratta dal nostro libro sulla vita delle sorelle Mirabal, infine lettura dell’ ultimo capitolo in spagnolo, inglese , francese , tedesco, cinese, senegalese , arabo con particolare attenzione da parte dei bambini , e genitori, a riconoscere ed a memorizzare la parola Liberta’.

Per concludere: un laboratorio di disegno e colorazione del bruco che si trasforma e diventa farfalla.

Per i ragazzi e bambini presenti e’ stato un modo emozionante e coinvolgente per cogliere la ricchezza delle differenze

Elena González direttrice del Centro de attencion a la Diversidad , di Salcedo, riconoscimento in occasione dell’8 Marzo: le nostre piu’ vive felicitazioni

Con grande piacere abbiamo ricevuto la notizia che Elena González ( Doña Elena) oggi ha ricevuto un importante riconoscimento dal Senato della Repubblica Dominicana per l’opera svolta in molti anni per le persone disabili e in difficoltà presso il Centro de attencion a la Diversidad della provincia Hermas Mirabal (Salcedo, Villa Tapia, Tenares).
Coloresperanza aveva ospitato a Cernusco e organizzata la visita di Elena e di Graciela nel febbraio e marzo del 2013. Durante il loro viaggio di conoscenza hanno potuto incontrare molte realtà italiane che operano nel sociale, nella disabilità, coi minori, alcune delle quali in Spagna.
Congratulazioni vivissime per il riconoscimento a Elena e a tutto il suo gruppo. Grazie.

.

Da Destra Graciela ed Elena nel 2013 , durante il loro viaggio esperienziale in Italia , a sinistra Roberto e Roberto e Lourdes

8 Marzo : giornata internazionale dei diritti della donna, per Coloresperanza oggi vale il doppio

Oggi 8 Marzo , giornata internazionale dei diritti delle donne, in piazza Unità d’Italia, dopo un percorso durato mesi con il consiglio comunale, le scuole e le associazioni del territorio, sono state presentate le 20 figure femminili scelte che troveranno posto nella toponomastica della città di Cernusco.
Fra queste, le tre sorelle Mirabal, a noi particolarmente vicine, ed Ilaria Alpi già rappresentate nel murale del Museo in via san Francesco e due staffette partigiane Giuseppina Pirola e Maria Codazzi, nostre concittadine di cui e’ ancora viva la memoria.
Un momento importante e significativo dove le storie di queste donne sono state lette dalle NarrAtrici con la regia di Pako , Proloco,e accompagnate dalla musica di Ruggero Marazzi.

Giuseppina Pirola e Maria Codazzi
A sinistre : Ilaria Alpi e Ruggero Marazzi alla chitarra
narrAttrici:
Monica Araldini
Roberta Cammarasana
Rossella Colantoni
Anna De Cato
Antonella Maricchiolo
Silvia Ravanelli
Daniela Saresini
Giusy Trivisonno
Giorgio Albertazzi
Claudio Cagnani


.
In occasione della Giornata Internazionale per i diritti della donna, oggi, in piazza Unità d’Italia, sono stata presentate le donne scelte dal tavolo per la toponomastica al femminile nato da una mozione presentata dai 3 consiglieri e che ha coinvolto scuole, consulte e consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.
I volti e le biografie delle donne scelte, a cui verranno intitolati nei prossimi mesi luoghi pubblici della città, sono in mostra all’interno del palazzo comunale.

Ognuna di noi sia il proprio ritratto sintetico, sincero e libero. Fatto di dubbi, incertezze e pazzie. Scegliete voi i vostri colori e le vostre pennellate, senza alcun tipo di condizionamento. Ci potranno essere sbavature, certo, ma saranno le vostre. Siate il vostro ritratto. Ognuna di noi è unica, un dono prezioso da custodire e accogliere.“, ha detto l’assessora alle Pari Opportunità Debora Comito.

Le donne sono: (clicca qui per motivazioni e le biografie)

♀️ Giuseppina Pirola e Maria Codazzi, staffette partigiane cernuschesi,

♀️ Frida Kahlo, Messico,pittrice, difesa dei diritti delle donne, mori’ nel 1954

♀️ Irma Bandiera, partigiana, seviziata e uccisa nel 1944

♀️ Lina Merlin, politica, madre costituente, 1979

♀️ Artemisia Gentileschi, pittrice, pioniera nel campo dell’arte,1653

♀️ Lidia Menapace, partigiana. politica e pacifista, saggista, 2020

♀️ Tina Anselmi, partigiana, politica e prima donna ministra, 2016

♀️ le sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana, trucidate il 25 novembre 1960

♀️ Helen Keller,USA, sordo-cieca,scrittrice, insegnante e attivista delle persone con disabilità, 1968

♀️ Michela Murgia, scrittrice, attivista nella parità di genere,2023

♀️ Lea Garofalo, testimone di mafia, uccisa nel 2009

♀️ Mahsa Amini, Iran, giovane donna iraniana uccisa per non portare correttamente il velo, nel 2022

♀️ Ilaria Alpi, giornalista investigativa, assassinata nel 1994

♀️ Rosa Parks, USA, attivista antisegregazionista, 2005

♀️ Hannah Arendt, tedesca ebrea, USA, storica, filosofa, politologa,1975

♀️ Ipazia D’Alessandria, Egitto, filosofa, matematica, astronoma, uccisa nel 415 d.C.

♀️ Mia Martini, cantante, 1995

♀️ Emanuela Loi, poliziotta,membro della scorta di Paolo Borsellino, uccisa con il giudice in via d’Amelio il19 luglio 1992

♀️ Samia Yusuf Omar, Somalia, velocista olimpionica somala morta nel tentativo di raggiungere l’Europa su un barcone nel 2008

Contrasto alla violenza : laboratorio per bambini e lettura del libro “Farfalle e Libertà” , in biblioteca Civica Cernusco

Sabato 2 Marzo 2024: in Biblioteca Civica di Cernusco , dopo l’inaugurazione dell’ “Albero della non violenza” e della presentazione dello strumento per il riconoscimento della violenza fisica e psicologica, si e’ tenuto, a cura Coloresperanza, un laboratorio per bambini di farfalle e della lettura del libro “Farfalle e Libertà” , una favola che racconta la vicenda delle sorelle Mirabal, a cui e’ dedicato il 25 novembre , giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

.

“Riconosci la violenza” , un segnalibro, come strumento per tutti contro la violenza fisica e mentale

Segnalibro “Riconosci la violenza” : Presentato oggi 2 Marzo 2024 in Biblioteca Civica Cernusco durante la inaugurazione dell'”Albero della non violenza” e distribuito in tutte le famiglie : uno strumento per aiutare a riconoscere la violenza fisica e psicologica.
Il segnalibro e’ disponibile anche in Comune e in Biblioteca Civica.

Patti digitali fra Famiglie , a Cernusco sul Naviglio

Cosa sono i Patti Digitali fra Famiglie ?

  SÌ AL DIGITALE, MA CON CONSAPEVOLEZZA E GRADUALITÀ!

Gli esperti consigliano di avvicinarsi al digitale con gradualità, ma per le famiglie è difficile resistere alle insistenze dei figli.
Secondo numerosi esperti, gli smartphone personali non sono adatti per i bambini della scuola primaria.
In molti consigliano di aspettare almeno la seconda media, quando i ragazzi sono più maturi e in grado di gestire in modo responsabile l’uso di questi dispositivi. I motivi sono molteplici:
I bambini della scuola primaria sono ancora in fase di sviluppo e hanno bisogno di concentrarsi sui loro compiti scolastici.
I bambini della scuola primaria non hanno ancora sviluppato un senso critico nei confronti dei contenuti online.
Sono più vulnerabili al cyberbullismo, al grooming e ad altre forme di abuso.

Patto DIGITALE fra Famiglie
Per questo nasce il Patto digitale tra famiglie, che propone le seguenti modalità da condividere:
PRIMARIASMARTPHONE-FREE:
EVITARE LA CONSEGNA DI UNO SMARTPHONE PERSONALE NEL CORSO DELLA SCUOLA PRIMARIA.
APP E SOCIAL IN REGOLA CON L’ETÀ:
RISPETTARE I LIMITI INDICATI DALLE APP E DAI SOCIAL, AD ESEMPIO TIKTOK E INSTAGRAM SONO VIETATI PER LEGGE PRIMA DEI13 ANNI.
VIDEOGAME E CONTENUTI VIDEO ADATTI:
CONTROLLARE I CONTENUTI DI VIDEOGAME, VIDEO, CANALI YOUTUBE, SERIE TV E FILM.
IN RETE SOLO SE ACCOMPAGNATI: NAVIGARE E CERCARE CONTENUTI ONLINE SOLO CON LA SUPERVISIONE DI UN ADULTO.
 LIMITI CHIARI SU TEMPI E LUOGHI: CONCORDARE ABITUDINI SU ORARI E LUOGHI DI UTILIZZO DEGLI SCHERMI.  

25 Novembre 2023 , inaugurata una targa ricordo delle Sorelle Mirabal , a Lambrate Milano

Sorelle Mirabal: il Giardino di San Faustino a LAMBRATE inaugurazione della nuova targa a ricordo della loro uccisione, il 25 novembre 1960.

Il Giardino sarà intitolato alle sorelle Mirabal.

Il Giardino di San Faustino nella nostra meravigliosa #lambrate
#ortica e’ stato intitolato alle Hermanas Mirabal, simbolo della internazionale della lotta contro ogni forma di violenza, che ColorEsperanza aps. conosce bene e la cui memoria continua a crescere grazie alla sinergia tra il Consolato della Repubblica Dominicana 🇩🇴 a Milano, già nostro partner di tanti progetti in passato, il Comune di Milano e il Municipio 3 – Comune di Milano. L’inaugurazione quasi alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che deve la sua data proprio al sacrificio di queste straordinarie donne. Il nome del nostro meraviglioso giardino è proprio ispirato al loro simbolo, “las Mariposas” !

25 Novembre , giornata internazionale contro la violenza sulle donne, gli studenti visitano i luoghi cittadini che ne sono il simbolo

Ieri, molte classi dell’ IPSIA. istituto superiore, hanno percorso la città di Cernusco, con la partecipazione dell’assessore Debora Comito, riflettendo sula condizione di violenza a cui e’ soggetta la donna, soffermandosi in corrispondenza delle numerose panchine rosse disseminate per la città.
Qui il momento presso il murale delle tre sorelle Mirabal , uccise il 25 novembre 1960, in Repubblica Dominicana.

Il canto e la traduzione de “Canciòn sin miedo”
” Canzone senza paura” canto simbolo contro la violenza sulle donne.

Foto: Un momento di riflessione durante la manifestazione delle scuole superiori IPSIA , in corrispondenza del murale delle Tres Hermanas Mirabal, in via san Francesco