25 Novembre, giornata contro la violenza sulle donne : la serata a Cologno

25 Novembre – giornata contro la violenza sulle donne, manifestazine a Cologno

Una serata densa di testimonianze , canti, letture , ieri sera a Cologno.

Presenti tante organizzazioni oltre ad un pubblico attento e partecipe.

Presente anche la vice console dominicana Delia Garcia , conterranea delle Hermanas Mirabal , donne uccise nel 1960 , a cui e’ intitolata la giornata mondiale.

Roberto, per Coloresperanza, ha parlato del libro Donne Favole , di cui sono state lette quattro favole, spiegandone le motivazioni pedagogiche, finalizzate a far conoscere ai bambini , attraverso il linguaggio delle favole che loro possono comprendere, la vita di donne coraggiose, spesso vittime di violenza.

Campamento de Verano – Campo estivo per bambini disabili: un progetto sostenuto da Coloresperanza a Salcedo, Repubblica Dominicana

Questa estate abbiamo sostenuto un progetto di attività di socializzazione in Salcedo,Tenares,Villa Tapia , in Repubblica Dominicana , a sostegno dei bambini con disabilità.

Di seguito le note che ci hanno inviato dal Centro de atencion a la Diversidad, di Salcedo:


Quest’anno 2022 abbiamo costituito una grande squadra , è stato possibile, dopo la pandemia COVID 19, riprendere il campo estivo “Avventure nella Diversità , Esplorando insieme”.
Sono stati selezionati 150 partecipanti fra gli studenti della “Scuola di appoggio alla diversità”, altri docenti del centro e alcuni amici dei partecipanti, dal 1 al 15 agosto.

Oltre agli obiettivi stabiliti per il campo, quest’anno è stato aggiunto un programma che promuove il divertimento e la ricreazione, la condivisione e la creazione di nuove amicizie, importante dopo la pandemia.

Promuovere un ambiente di sana convivenza, attraverso la realizzazione di attività dinamiche e divertenti in ambienti naturali, valorizzando nei bambini lo sviluppo delle loro abilità e abilità, è l’obiettivo generale stabilito per questo campo.

Inoltre:

  • Promuovere la socializzazione e l’interazione di tutti i bambini con bisogni specifici di supporto educativo associati o meno alla disabilità in un ambiente di ricreazione e accettazione della diversità.
  • Coinvolgere i partecipanti in attività che rafforzino la loro autostima scegliendo, decidendo e sviluppando capacità di espressione e creazione artistica adeguate ad ogni età; condividere la loro esperienza con altri bambini godendo del lavoro di squadra.
  • Fornire tecniche e conoscenze pratiche attraverso la realizzazione di attività divertenti e costruttive che permettano loro di acquisire nuove competenze e abilità.
  • Sensibilizzare bambini e adolescenti ad acquisire competenze e comportamenti positivi, promuovendo valori e condivisione in spazi di amicizia.

A causa della carenza di personale è stato necessario avere un team esterno di volontari e collaboratori, per lo più composto da studenti del Liceo Scientifico Medico Miguel Canela Lázaro e insegnanti di Educazione Fisica dei centri educativi della provincia , che sono stati un grande supporto.

Sono state sviluppate due intense settimane di attività che hanno offerto ai partecipanti diverse escursioni nella provincia e una a Santo Domingo, una giornata d’arte con diversi workshop simultanei, una giornata sportiva, tra le altre attività interessanti.

Ogni giornata quotidiana è stata caratterizzata dalla partecipazione e dalla dedizione  di tutti i soggetti coinvolti, sono stati giorni di grande divertimento, gioia nei volti dei partecipanti e soddisfazione delle famiglie.  
C’è stata  un’ottima presenza, integrazione e responsabilità delle famiglie.

È stato proposto che questo programma rimanga come un esempio per essere migliorato ogni anno, allo stesso modo in cui verrà costituita una commissione responsabile dell’organizzazione del campo.

Quest’anno si è percepito un punto di forza nel sostegno delle istituzioni che, insieme al contributo di ColorEsperanza, hanno permesso di svolgere l’attività coprendo l’intero budget con i loro contributi.

Le risorse ricevute da ColorEsperanza sono state destinate a coprire parte del pranzo, il supporto per il trasporto e l’acquisto di materiali per le attività.

Grazie mille a ColorEsperanza , Elena, direttrice CAD

Venerdi 6 maggio 2022, ore 18.00 – incontro con Riccardo Noury – Amnesty International Italia – “Donne che cambiano il Mondo”- in libreria del Naviglio- Cernusco

Venerdi 6 maggio alle ore 18.00

presso la Libreria del Naviglio. Cernusco sN,

per riflettere insieme sulle “donne che cambiano il mondo”.

.

Riccardo Noury , portavoce di Amnesty International Italia presenterà il suo libro
” La stessa lotta, la stessa ragione

.

Roberto Codazzi di Coloresperanza il libro”Donne Favolose

.

Evento organizzato da:
Coloresperanza, Coraggiosa, ACLI Cernusco, UDI Donne di Oggi, Banca del Tempo, Scout CNGEI

.

Amnesty International Italia è una comunità organizzata di oltre 84.000 persone tra soci, donatori, attivisti e staff che promuovono i valori sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani. Nasce nel 1976.

.

Riccardo Noury, 47 anni, è portavoce e direttore dell’Ufficio Comunicazione della Sezione Italiana di Amnesty International, organizzazione cui è iscritto dal 1980. E’ autore di numerosi testi sui diritti umani, soprattutto sui temi della pena di morte e della tortura.

Riccardo Noury portavoce di Amnesty International Italia, autore di “La stessa lotta , la stessa ragione”
Elisabetta Ranghetti, scrittrice , autrice della favola sulla vita di Ilaria Alpi di “Donne Favolose”
Roberto Codazzi, vice presidente di Coloresperanza, curatore del libro ” Donne Favolose”

Sabato 5 Marzo 2022 , ore 21 – Casa delle Arti- Cernusco sN . spettacolo teatrale “Canto alla terra” – Berta Caceres

Sabato 5 Marzo 2022 , ore 21

Casa delle Arti- Via De Gasperi

Cernusco sN

.

spettacolo teatrale

“Canto alla terra” – Berta Caceres

Giornata internazionale della Donna

.

Chi e’ Betra Caceres?

Rappresentata nel Museo Open Air di via san Francesco – Cernusco sN:

.

HONDURAS – Berta Càceres 1971 2016 – difesa dei Diritti e dell’ambiente- Orchidea

.

Ambientalista e attivamente impegnata nella vita sociale. Si batte’ per i diritti del popolo indigeno Lecca: alcune dighe avrebbero messo a repentaglio l’accesso all’acqua, al cibo e ad altre materie utilizzate come medicinali da quei popoli. E’ stata uccisa nella sua abitazione nel 2016 da alcuni uomini armati.

.

La sua vita, sotto forma di favola per bambini nel libro he “Donne Favolose”